TORINO. ALLASIA E BENVENUTO (LEGA NORD): QUESTURA SENZA FONDI PER PAGARE POLIZIOTTI, MENTRE GOVERNO PAGA PROFUGHI

Torino, 29 aprile 2015

polizia2

 

“È assurdo che si debba ricorrere ad agenti di altre regioni per rimpatriare i clandestini del CIE di Corso Brunelleschi e ancora più assurda è la ragione di questa necessità, cioè la mancanza di fondi da parte della Questura di Torino, che a breve non potrà più pagare le missioni del proprio personale”: così Stefano Allasia e Alessandro Benvenuto, rispettivamente deputato e consigliere regionale del Carroccio, a seguito della denuncia del sindacato di Polizia SIAP di Torino.

“La nostra solidarietà va a tutti gli agenti di Polizia – concludono Allasia e Benvenuto -, preparati e a disposizione sul territorio, che però rischiano di non essere più impiegati perché, grazie ai tagli del governo romano, la questura non ha più i soldi per pagarli. Il Governo sborsa regolarmente i 35 euro al giorno per ogni profugo, ma non fornisce alle Forze dell’Ordine il necessario per sopravvivere. Ci auguriamo un intervento immediato che permetta ai nostri poliziotti di fare il proprio lavoro”.