SCUOLA. BENVENUTO (LEGA NORD): DDL ‘BUONA SCUOLA’ PENALIZZA PRECARI. PRESENTERO’ INTERROGAZIONE PER CONOSCERE POSIZIONE GIUNTA SULL’ARGOMENTO

“Il ddl sulla ‘Buona Scuola’, messo a punto dal governo Renzi, segnerà una netta distinzione tra insegnanti di serie A e di serie B. I precari piemontesi, come quelli del resto del Paese, sono più che preoccupati perché, di fatto, il disegno di legge in questione prevede che possa diventare insegnante di ruolo solo chi è iscritto nelle graduatorie ad esaurimento, chi è inserito nelle graduatorie di merito del concorso del 2012 e chi supererà un nuovo concorso, aperto a chiunque sia in possesso di una laurea”: così Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord, in merito al disegno di legge sulla scuola, presentato dal governo.

“Il ddl, quindi – sottolinea Benvenuto -, preclude l’assunzione ai docenti precari abilitati, inseriti nella II  fascia delle graduatorie di istituto, che non lavoreranno più nemmeno in qualità di supplenti. Ad essere  penalizzati, quindi, saranno tutti quei precari piemontesi, che, nonostante gli anni di esperienza e le abilitazioni conseguite, si troveranno a dover ripartire da zero, affrontando un nuovo concorso”.

“Presenterò un’interrogazione per capire quale sia la posizione di Chiamparino e della sua giunta sull’argomento – conclude il consigliere leghista -, anche se temo che, dopo la bocciatura in aula il 3 marzo scorso del mio odg sul sostegno proprio ai docenti precari, l’argomento non sia  di loro interesse”.