SANITA’. BENVENUTO (LN): GIUNTA TENGA SOTTO CONTROLLO MACELLAZIONE RITUALE ED INTERVENGA CONTRO MATTATOI CLANDESTINI

“Quanti e quali sono in Piemonte i macelli abilitati alla macellazione rituale o religiosa, che, secondo precetti islamici ed ebraici, non prevede lo stordimento degli animali prima della loro uccisione? Quante sono le macellerie che vendono la carne macellata con questa tecnica? Cosa intende fare la giunta regionale nei casi in cui le mense scolastiche vogliano servire carne ‘Halal’? Quali precauzioni le Regione intende adottare per evitare la macellazione clandestina?”: queste le domande contenute in un’interrogazione che il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto, sottoporrà al governo regionale del Piemonte.

“Al di là del fatto che la macellazione rituale è considerata una tecnica eccessivamente crudele nei confronti degli animali  – spiega Benvenuto – e che, proprio per questo, sia già stata bandita in Paesi come Olanda, Svizzera, Norvegia, Svezia, Finlandia, Polonia e Danimarca, esiste anche il problema legato alle abitazioni private che vengono adibite senza scrupolo a mattatoi abusivi, soprattutto in occasione di eventi quali la ‘Festa del Sacrificio di Abramo’, che la comunità islamica festeggerà il prossimo 14 ottobre”.

“E’ necessario  – conclude il consigliere leghista – che la Regione tenga sotto stretto controllo la situazione ed impedisca che questa tecnica di macellazione venga utilizzata clandestinamente”.