SANITA’. BENVENUTO (LEGA NORD): LA REGIONE INTENDE  CHIUDERE STRUTTURA DI ONCO-EMATOLOGIA DI VERCELLI?

Torino, 17 settembre 2015

Ospedale-Vercelli

 

 

“La giunta dica in modo chiaro se intende  o meno chiudere la Struttura Semplice a valenza Dipartimentale  di Onco-Ematologia di Vercelli”: a chiedere delucidazioni sul futuro della Struttura è il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto, attraverso un’interrogazione.

 

“Il 10 settembre scorso – precisa Benvenuto -, in una conferenza stampa in cui sono state delineate le strategie dell’Atto Aziendale dell’Asl di Vercelli, non è stato fatto alcun cenno ad un progetto per la Struttura in questione, che, va ricordato, è una realtà moderna, accreditata, certificata e all’avanguardia, oltre che fortemente attrattiva”.

 

“La Struttura di Onco-Ematologia vercellese – spiega il consigliere leghista – opera con quattro medici, che non verrebbero comunque licenziati in caso di una sua eventuale chiusura ed il resto del personale che vi lavora è comune a quello di Oncologia. Quindi, la Struttura, per rimare in attività, non necessita di spese aggiuntive”.

 

“Se la Regione – osserva Benvenuto – decidesse, o avesse già deciso, di chiudere la Struttura, i pazienti sarebbero costretti a spostarsi a Novara o, addirittura, in Lombardia per poter ricevere le stesse cure, con tutti i disagi ed i costi aggiuntivi che ne deriverebbero. La chiusura, inoltre, comporterebbe una perdita per l’azienda stessa, che vedrebbe una diminuzione del 75% della propria produttività”.

 

“Sottolineando comunque la ferma contrarietà della Lega Nord alla chiusura della Struttura Semplice a valenza Dipartimentale  di Onco-Ematologia di Vercelli – conclude Benvenuto -, vorremmo capire le reali intenzioni della giunta in merito”.