SANITA’. BENVENUTO (LEGA NORD): INTERROGAZIONE SU COLLABORAZIONI ESTERNE

Torino, 10 dicembre 2015

assessorato

 

 

“La Regione ci dica quante e quali sono le collaborazioni esterne a cui, finora, ha fatto ricorso la Direzione Sanità,  specificando per ciascuna termini contrattuali, compensi e ragioni che hanno portato a compiere tali scelte”: così il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto, in un’interrogazione all’assessore Saitta.

 

“E’ doveroso ricordare che – precisa Benvenuto -, in base alla normativa vigente, il ricorso alle collaborazioni esterne si giustifica solo in presenza della necessità di far fronte urgentemente ad una esigenza di carattere eccezionale e peculiare che richiede competenze specifiche non rinvenibili all’interno della struttura burocratica. L’amministrazione è, dunque, tenuta ad avvalersi prioritariamente delle proprie strutture organizzative”.

 

“La Direzione regionale Sanità, però – sottolinea il consigliere leghista -, pare abbia fatto, e faccia tuttora, costante ricorso a collaborazioni esterne, emarginando, in pratica, i propri uffici”.

 

“In un momento storico particolarmente critico – conclude Benvenuto -, caratterizzato da forti ristrettezze economiche, è logico chiedersi se la continua ricerca di collaboratori esterni sia davvero indispensabile ed inevitabile. La Regione ha a disposizione competenti risorse professionali interne, quindi già retribuite. Non si comprende perché non ci si avvalga di esse”.