PIEMONTE. BENVENUTO (LEGA NORD): INTERROGAZIONE SU COMPLETAMENTO MESSA IN SICUREZZA TORRENTE PELLICE

Torino, 23 novembre 2015

24368-20080529h12torrepellice-locfonteblanciopellice1raffaellacanonico

 

 

 

“A più di sette anni dall’alluvione che nel 2008 ha provocato gravi danni in Val Pellice, la messa in sicurezza del torrente Pellice non è stata completata. La Regione intervenga e si assicuri che vengano svolti i lavori nel tratto di Luserna San Giovanni”: così il consigliere della Lega Nord, Alessandro Benvenuto, in un’interrogazione alla giunta.

 

“Il piano provinciale per la messa in sicurezza dei territori ad alto rischio geologico  – spiega Benvenuto – definiva urgenti i lavori da effettuare lungo le sponde del torrente ed indicava sette precisi punti di intervento. Ad oggi, in sei dei sette punti i lavori sono stati portati a compimento, ma all’appello mancano ancora quelli da eseguire nel tratto del corso d’acqua che insiste sul Comune di Luserna”.

 

“All’origine di questo unico mancato intervento  – aggiunge il consigliere leghista – parrebbe esserci un problema legato all’enorme quantità di sedimenti, si parla di sessantamila metri cubi, che andrebbero rimossi proprio in quel tratto. La Direttiva tecnica per la programmazione degli interventi di gestione dei sedimenti degli alvei dei corsi d’acqua stabilisce, infatti, che la volumetria complessiva del materiale da asportare debba essere inferiore ai diecimila metri cubi”.

 

“I lavori  – conclude Benvenuto – devono essere completati al più presto, perché una nuova esondazione del Pellice nel tratto in cui non si è intervenuti potrebbe causare nuovamente gravi danni a territorio e abitanti e vanificare del tutto i lavori svolti lungo il resto del corso d’acqua”.