PIEMONTE. BENVENUTO (LEGA NORD): CHIAMPARINO TRASFORMA REGIONE IN ALBERGO PER PROFUGHI

Torino, 9 giugno 2015

image

“Il Piemonte, per voce del suo presidente, dichiara di voler ospitare tutti i profughi, dimenticando però i Piemontesi sotto un ponte. Fiumi di parole, che guardano solo al bene degli immigrati”: così Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord, sulle comunicazioni di Chiamparino in merito ai continui arrivi sul territorio e alla disponibilità della regione all’accoglienza.

 

“Abbiamo sentito parole deliranti – sottolinea Benvenuto – sulla necessità di accogliere tutti, sulle cure dovute, sull’inserimento nella società di questi individui, ma la proposta più folle è quella di escludere dal patto di stabilità i Comuni che ospiteranno i profughi. Chiamparino vorrebbe comprare i sindaci per riempire la nostra regione di clandestini”.

 

“La strada corretta per gestire la situazione – prosegue il consigliere leghista – è quella intrapresa da Zaia e Maroni. Se Chiamparino vuol fare davvero qualcosa per i Piemontesi e per il Piemonte, metta da parte il falso buonismo e segua il loro esempio. Non si può continuare ad usare la nostra regione come un albergo per i profughi”.

 

“I Piemontesi facciano sentire la propria voce su questo tema – conclude Benvenuto -, chiamando il centralino della Regione Piemonte allo 0114321111 e chiedano lo stesso trattamento che qui si riserva ai profughi. Chissà che Chiamparino, in versione affittacamere, non riesca a trovare anche a loro una comoda sistemazione. Il Piemonte è in grande difficoltà e la questione profughi forse serve solo a spostare l’attenzione dal malgoverno del Partito Democratico”.