PIEMONTE. BENVENUTO (LEGA NORD): ATTIVO NUOVO STRUMENTO PER DENUNCIARE RAZZISMO AL CONTRARIO DELLA GIUNTA CHIAMPARINO

Torino, 30 novembre 2017

lega70x100_regionali-piemonte-2005

“I piemontesi potranno, da oggi, raccontare le proprie esperienze negative vissute con amministrazioni comunali e regione attraverso l’indirizzo di posta elettronica ingiustiziepiemonte@gmail.com. Uno strumento nuovo, al servizio di tutti quei cittadini italiani che nel corso del tempo e per i più svariati motivi, si sono sentiti vittime di un razzismo al contrario da parte delle istituzioni”: così Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord, presenta l’iniziativa leghista che prende il via oggi.
“Raccoglieremo e analizzeremo le istanze – spiega Benvenuto – di tutta quella gente che, suo malgrado, ha subito un torto solo perché di nazionalità italiana. Dall’assegnazione delle case popolari, alla sanità, passando per ogni tipo di agevolazione riservata soltanto agli extracomunitari, cercheremo di non far passare sotto traccia le prevaricazioni a cui sono soggetti ogni giorno gli italiani”.
“Già nel 2005  – sottolinea il consigliere leghista – la Lega Nord denunciava questo paradosso, che con l’attuale governo regionale è andato peggiorando, basti pensare alla futura legge sulla promozione della cittadinanza, pensata dalla giunta per favorire gli immigrati. Per le prossime elezioni non dovremo cercare nuovi slogan, ci basterà ristampare il manifesto usato per le regionali di dodici anni fa che recitava: indovina chi è l’ultimo”.

 

“Cambiare le cose è possibile – conclude Benvenuto – e la dimostrazione è, solo per fare un esempio,  nella linea già adottata, grazie al segretario della Lega piemontese Riccardo Molinari, ad Alessandria e Novara, dove i requisiti per le case popolari sono stati rivisti in favore dei piemontesi”.