LEGA NORD: PRESIDIO PER DIFENDERE LAVORATORI ED IMPRENDITORI PIEMONTESI

“Dopo esser stata sul territorio a difendere la sicurezza, con i presidi davanti al carcere delle Vallette, alla moschea di Via Genova e a Porta Palazzo, la Lega Nord mercoledì mattina sarà davanti al centro per l’impiego di Via Bologna per manifestare a favore di politiche del lavoro che agevolino la nostra gente. Dobbiamo spiegare ai Torinesi che grazie al progetto della macroregione del Nord, che mira a trattenere sul territorio il 75% delle tasse pagate dai Piemontesi, si potranno attuare politiche che favoriscano sia le imprese già presenti nella nostra Regione, sia nuovi insediamenti produttivi, con un conseguente aumento dei posti di lavoro”: così Alessandro Benvenuto, segretario provinciale della Lega Nord torinese, e Elena Maccanti, segretario cittadino del Carroccio, sul presidio previsto per le 10 di mercoledì prossimo nel capoluogo torinese.

“L’inefficienza del governo sul tema del lavoro – sottolinea Stefano Allasia, deputato torinese della Lega Nord – è palese. Pur con l’80% dei parlamentari, la maggioranza si blocca su qualsiasi provvedimento e a pagarne le conseguenze sono solo e sempre i Cittadini. I centri per l’impiego della provincia di Torino sono fermi a causa dell’immobilismo che Saitta ha evidentemente ben appreso da Letta, mentre il loro Pd deve ancora rispondere dei danni causati dalla Fornero”.