LEGA NORD: DA DOMANI IN PIAZZA PER RACCOLTA FIRME REFERENDA

Al via domani, sabato 29 marzo, la raccolta firme per i cinque quesiti referendari proposti dalla Lega Nord.

“Nel fine settimana – spiega Alessandro Benvenuto, segretario provinciale della Lega Nord torinese – saremo nelle piazze di tutta la provincia per iniziare la raccolta delle sottoscrizioni. I cinque referenda riguardano l’abolizione della riforma delle pensioni e del lavoro voluta dalla Fornero, l’abrogazione della legge Merlin sulla prostituzione, la cancellazione della norma che ha aperto i concorsi pubblici agli extracomunitari, la soppressione della legge Mancino sui reati di opinione e la chiusura delle prefetture”.

“Nella sola città di Torino – aggiunge Elena Maccanti, segretario cittadino del Carroccio -, i gazebo presso i quali domani si potrà venire a firmare saranno sette. Il nostro obiettivo è quello di raccogliere, entro giugno, tre milioni di firme per quello che per la Lega Nord è un vero e proprio programma alternativo di governo. Il referendum è uno strumento di democrazia e noi vogliamo che i Cittadini, leghisti e non, abbiano la possibilità di decidere”.

“L’elenco completo delle postazioni in cui sarà possibile sostenere i nostri referenda  – conclude Benvenuto – è consultabile sul sitowww.vieniafirmare.org. Da lunedì, inoltre, i Cittadini interessati a firmare lo potranno fare anche presso gli uffici del proprio Comune”.