LAVORO. LEGA NORD: CHIESTO IMPEGNO CONCRETO A GOVERNO E REGIONE SU CRISI BURGO

Torino, 11 ottobre 2017

verzuolo2g

 

Con due interrogazioni, una presentata alla Camera dei Deputati e l’altra in Consiglio regionale, Stefano Allasia, deputato piemontese della Lega Nord, e Alessandro Benvenuto, consigliere regionale del Carroccio, chiedono un intervento rapido e risolutivo sulla crisi che ha investito la cartiera Burgo.

 

“Seriamente preoccupati per il futuro di una storica realtà produttiva cuneese e ancor più per la sorte lavorativa dei suoi dipendenti – spiegano i due esponenti leghisti -, chiediamo a Governo e Regione un impegno concreto che vada oltre la semplice disponibilità a fissare un incontro”.

 

“I 143 possibili esuberi a Verzuolo – proseguono Allasia e Benvenuto – sono una conseguenza del job act, che in alcuni casi legittima gli industriali a stringere il cappio attorno al collo dei lavoratori. La Burgo non è stata affatto tutelata dalle leggi dello Stato e ora le banche, che detengono la quota societaria di maggioranza, hanno il potere di licenziarne i dipendenti, pensando unicamente al recupero dei crediti”.

 

“Ciò che serve alla Burgo – concludono i due leghisti – è un piano di investimenti che possa rilanciarla sul mercato. Ora, il Partito Democratico, che governa Stato e Regione, non ha più alcuna scusante e deve assumersi la responsabilità di dare risposte ai lavoratori”.