IUS SOLI. ALLASIA E BENVENUTO (LNP): L’INTEGRAZIONE SI CONQUISTA, NON LA SI REGALA

“La Lega è da sempre favorevole ad una integrazione raggiungibile con il tempo, attraverso l’accettazione delle nostre regole e delle nostre tradizioni e in relazione alla capacità del nostro territorio di accogliere gli immigrati. Far rispettare la legge secondo la quale non si può restare in questo Paese se non si è in regola è un modo per prevenire l’immigrazione clandestina e la criminalità organizzata ad essa legata. Siamo dell’idea che l’introduzione dello ‘Ius Soli’ non debba essere una priorità del Governo Letta, né tantomeno del Comune di Rivalta”: così Stefano Allasia, deputato torinese del Carroccio, e Alessandro Benvenuto, segretario provinciale della Lega Nord torinese, sulla cittadinanza simbolica che il prossimo 2 giugno il sindaco di Rivalta conferirà a tutti i rivaltesi stranieri nati in Italia. 

“In un momento così difficile e duro per la vita economica nazionale – concludono i due leghisti -, la cittadinanza allargata è un controsenso che porterebbe al crollo del nostro sistema Welfare. Nelle prossime settimane torneremo in piazza per proseguire la nostra battaglia contro lo ‘ius soli’”.