ISIS. ALLASIA E BENVENUTO (LEGA NORD): ARRESTO TERRORISTI NEL TORINESE CONFERMA DENUNCE LEGA

“La Lega Nord da anni denuncia la possibile presenza di terroristi nel Paese e richiama l’attenzione sulla necessità di maggiori controlli, arresti ed espulsioni. Ciò che è successo oggi, grazie al lavoro della Procura di Brescia, è in un modo o nell’altro anche riconducibile alle politiche di accoglienza indiscriminata e di permissivismo messe in atto dal governo. Inutile negare che un’immigrazione incontrollata non può far altro che aumentare il rischio di proliferazione di cellule jihadiste, in cerca di reclute”: così Stefano Allasia, deputato della Lega Nord torinese, sull’operazione antiterrorismo, che stamattina ha portato allo smantellamento di una cellula dell’Isis nel Torinese.

“Con le prove che gli estremisti islamici sono ovunque – prosegue Allasia -, servono strumenti legislativi che permettano ad Intelligence e Forze dell’Ordine di poter operare in maniera efficace e tempestiva contro il terrorismo. Leggi speciali, alle quali questo governo non pensa, perché troppo impegnato a sminuire il problema invece che affrontarlo”.

“Il problema dell’immigrazione incontrollata non è di oggi – conclude Benvenuto -, come non lo è, purtroppo, la presenza di terroristi in Piemonte e, fino a che non si interverrà in modo netto e deciso, la situazione non potrà migliorare. Il prossimo primo aprile, sarà a Torino Toni Iwobi, responsabile immigrazione della Lega Nord, che, in occasione della presentazione della nostra proposta di legge che disciplina i campi nomadi sul territorio regionale, approfondirà le tematiche legate all’immigrazione e al terrorismo”.