IMPRESE ARTIGIANE. BENVENUTO (LEGA NORD): ISTITUIRE PATTO CONTINUITA’ PER TUTELARE VECCHI MESTIERI

“Si predisponga un ‘Patto di Continuità’ per favorire tutti quei ‘vecchi mestieri’, che, oggigiorno,  non vengono più tramandati”: ad impegnare in questo senso la giunta piemontese, con un ordine del giorno, è il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto.

“Secondo Confartigianato Torino – spiega Benvenuto -, il 69% delle imprese artigiane radicate nella provincia risulta senza dipendenti e sono oltre 32 mila quelle i cui titolari hanno un’età superiore ai 55 anni. L’incrocio di questi due fattori, legato alle difficoltà di assumere forze giovani a causa dei costi del lavoro troppo elevati, determinerà, nel giro di un decennio, la chiusura definitiva di numerose imprese”.

“Proprio per evitare che ciò succeda – conclude il consigliere leghista -, proponiamo, per le imprese artigiane, l’istituzione di un ‘Patto di Continuità’ generazionale, che consenta da un lato ai giovani disoccupati sotto i trent’anni di essere gradualmente inseriti in un tessuto economico-produttivo tradizionale e dall’altro agevolazioni fiscali agli artigiani che decidono di assumere i giovani per trasmettere loro tutte le conoscenze ed esperienze legate alla propria attività”.