Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia uniti per la Città Metropolitana di Torino

Torino, 15 luglio 2016

image

 

 

 

“Dare rappresentanza nel prossimo Consiglio metropolitano alle esigenze dei piccoli Comuni, che sono la stragrande maggioranza nel territorio provinciale torinese. Mettere al centro dell’azione della Città metropolitana di Torino gli investimenti nelle grandi infrastrutture che generano sviluppo e nelle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete stradale e del patrimonio edilizio scolastico. Rendere più efficienti i servizi pubblici locali, a cominciare dalla raccolta e smaltimento dei rifiuti, per ridurre le tariffe a carico dei contribuenti. Adeguare e riorganizzare la rete del trasporto pubblico locale, secondo l’attuale domanda di lavoratori e studenti pendolari. Realizzare, in sintesi, l’alternativa di buon governo al PD e al M5S, aprendo porte e finestre ai rappresentanti delle liste civiche di area centrodestra presenti nei piccoli e nei grandi Comuni”.
Sono questi gli obiettivi che i rappresentanti provinciali di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia – rispettivamente, Carlo Giacometto, Alessandro Benvenuto e Luigi Sodano – hanno indicato in vista del rinnovo del Consiglio metropolitano di Torino, previsto per legge entro 60 giorni dalla proclamazione del Sindaco del Comune capoluogo, salvo deroghe che potrebbero essere fissate proprio in questi giorni dal Parlamento.
“Oggi – hanno concluso i tre esponenti di FI, Lega e FdI – inizia un percorso che va nella direzione della riunificazione del centrodestra, in tutte le sue componenti politiche e civiche, a livello provinciale torinese. Siamo certi che da tale positiva esperienza possa emergere, da subito, un contributo concreto alla buona amministrazione di un ente di secondo livello come la Città metropolitana di Torino, e che ciò costituisca un primo importante tassello per rendere possibile il cambiamento in Piemonte”.