FAUNA SELVATICA, BENVENUTO (LEGA NORD): «ASSURDO CONSIDERARE I RISARCIMENTI COME AIUTI DI STATO»

Torino, 23 dicembre 2015

image

 
Il gruppo consiliare Lega Nord in Consiglio regionale ha chiesto con un ordine del giorno che la Giunta si attivi al più presto affinché venga modificata la normativa europea sul risarcimento danni causati dalla fauna selvatica.

 

«E’ assurdo – osserva Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord – che il ristoro dei danni alle colture agricole causati da fauna selvatica debbano rientrare tra gli aiuti di Stato erogati in regime de minimis, perché così si trasformano i risarcimenti, peraltro spesso irrisori, in aiuti di Stato, facendoli ingiustamente rientrare nel tetto massimo (15 mila euro) degli aiuti ricevibili dalle aziende agricole nell’arco di tre esercizi finanziari».
Una situazione che lo stesso assessore regionale all’agricoltura, Giorgio Ferrero, ha definito “ingiusta”, ma alla quale, secondo la Lega Nord, va posto immediatamente rimedio con una forte e determinata azione politica a tutti i livelli.
«Confidiamo nell’impegno del Consiglio regionale – conclude Benvenuto -, tenendo conto che diverse Regioni italiane sembrano continuare a provvedere ai risarcimenti senza piegarsi all’imposizione del regime di de minimis».