DISABILE STUPRATA. BENVENUTO (LEGA NORD): LA PAZIENZA E’ FINITA, TORINO NON E’ IL FAR WEST. NECESSARIE ESPULSIONI

Torino, 11 giugno 2015

ex moi

 

 

“Dopo quello che è successo all’ex Moi, continuare a parlare di accoglienza è a dir poco fuori luogo. A Torino, intere palazzine sono ancor oggi in balia di cosiddetti profughi bisognosi, nonostante i sequestri da parte della magistratura a cui, però, non hanno fatto seguito i dovuti sgomberi. Continuiamo ad ospitare gente che non ha alcun diritto di stare nel nostro Paese e che, oltretutto, si rivela solo violenta e pericolosa”: così Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord, sull’arresto da parte della polizia di tre africani che avrebbero sequestrato e violentato per due giorni una ragazza disabile nelle palazzine dell’ex villaggio olimpico.

 

“A questo punto – conclude il consigliere leghista -, tutte le discussioni su umanità ed accoglienza, tutte le ricerche e gli sforzi della sinistra per trovare sistemazioni ed opportunità per gli extracomunitari in costante arrivo sono da azzerare. Chiamparino non dovrebbe più pensare a come distribuire queste persone sul nostro territorio, ma solo a trovare il modo più veloce di rispedirle al mittente”.