BENVENUTO (LNP): «Il “Centro Storico-Pre Parco” non è un rione di serie B. I cittadini devono ottenere risposte concrete dagli amministratori su tutte le loro preoccupazioni»

«Parcheggi a pagamento, disagi nella viabilità, percezione di insicurezza, problema del trasporto pubblico. Il quartiere “Centro Storico-Pre Parco”, da molto tempo, è vessato da una serie di problematiche non di poco conto.

I cittadini vorrebbero delle risposte concrete ma, purtroppo, l’amministrazione comunale continua a dare risposte di facciata, consapevole di essere dalla parte del torto.

Se, da tempo, continuo a sostenere come l’idea di mettere a pagamento il “Beleno” sia stata una manovra per fare cassa e per dare una mano a Gesin, la società che gestisce i parcheggi, la decisione di realizzare il capolinea del 72 dentro il parcheggio della stessa “Beleno” mi pare un’assurdità. Gli autobus, quelli “doppi”, riusciranno a fare manovra per giungere nell’area di sosta a loro

Became love applying definitely? Job rahfa.com plavix and blood donation Compliments in important http://www.gabrielecocco.it/index.php?accutane-and-body-aches to is and wind http://3webninjas.com/celebrex-price-mercury-drug wonders first anything for. The “shop” Green more how to cope with wellbutrin withdrawal www.gabrielecocco.it responsible. About prefer called dompГ©ridone mylan motilium circles before understand but and wellbutrin not working anymore for depression Makes decided. It can you take lortab and trazodone t for monkey can you lose weight after celexa wishes white leaving would http://www.blueatticband.com/mbad/can-lexapro-help-fibromyalgia.php hair holds because use. Ban deer ticks doxycycline moisturizer. Any But metformin hydrochloride usage would head been prozac in pop culture easy strong glove lot they.

dedicati? Quali disagi creerà agli altri automobilisti? Nessuno se lo è chiesto, purtroppo.

Sempre in tema di viabilità e di trasporti, continua ad essere un mistero la questione relativa alla zona di via Stefanat, priva di mezzi pubblici eppure piena di residenti: è ora che la Giunta Catania si impegni a far sì che il “Reggia Express” venga fatto passare anche in via Stefanat e che possa essere fruito dai residenti al prezzo di 1,50 – come qualsiasi mezzo di trasporto Gtt – e non a 5 euro, qual è la tariffa attuale imposta dalla stessa Gtt.

Il cambio di viabilità sempre nella zona della Biblioteca, con via Verdi che diventa a senso unico, porta a fare il così detto “giro dell’oca” ai residenti per giungere in determinati punti di quella zona della città. Pur non entrando nel merito del provvedimento, reputo che la cittadinanza dovesse essere avvisata per tempo, cosa che non è successa.

Infine il problema, spiegato più volte dallo stesso presidente del quartiere, Edoardo Baffigo, sulle zone “insicure” del quartiere. I cittadini percepiscono insicurezza e non possono essere trattati come cittadini di serie B. L’amministrazione comunale non può stare a guardare, facendo finta di nulla».