BENVENUTO (LNP): «I problemi a Venaria rimangono ma l’amministrazione comunale è del tutto inerme»

«Sono ormai passati tre anni dall’insediamento a palazzo civico del sindaco Giuseppe Catania e della sua Giunta – commenta il segretario provinciale della Lega Nord e consigliere comunale di Venaria, Alessandro Benvenuto – eppure, per i cittadini e per gli addetti ai lavori, questi trentasei mesi di amministrazione cittadina è come se non ci fossero mai stati per quanto sono stati inefficaci ed insignificanti. In un momento così delicato, vedere un’amministrazione inerme, ferma ai progetti del suo predecessore Nicola Pollari, crea allarmismo.

Come Lega Nord sono mesi, per non dire anni, che abbiamo denunciato questo menefreghismo e l’assenza di una propria identità da parte del sindaco Catania e della sua Giunta.

I presidenti dei Comitati di Quartiere continuano a chiedere di essere ascoltati con atti concreti, trovando come risposte le solite frasi di circostanza come “dovete comprendere come non vi siano soldi” o “ci stiamo lavorando, dateci tempo” miste alle solite e becere accuse, del tutto demagogiche, mirate alla Regione e al Governatore Cota.

I cittadini, a loro volta, chiedono il mantenimento dei servizi, strade e scuole sicure. E cosa ottengono come risposta? L’aumento dei parcheggi a pagamento, strade rattoppate, scuole piene di problemi, cantieri stradali privi di programmazione e che porteranno ulteriore crisi tra gli operatori commerciali.

Per non parlare dei bandi per le “grandi opere” cittadine, tutti andati a vuoto per i più svariati motivi, o le recenti dichiarazioni fatte dagli esponenti del più importante partito cittadino presente in maggioranza, ovvero il Pd, che ha posto l’aut-aut al sindaco se non cambia la Giunta.

Se a livello nazionale il progetto “Italia bene comune” è stato un fallimento, l’analogo progetto “Venaria bene comune” sta portando al baratro una città di 36mila abitanti a forte vocazione turistica.

Una Giunta incapace di gestire la macchina burocratica a medio termine è una Giunta che ha fallito: ma le amministrazioni di centrosinistra sono incapaci, lo dimostrano i fatti, ad ammettere le proprie colpe e a fare un passo indietro, nonostante non si trovino i fondi per far quadrare il bilancio comunale e si siano sperperate risorse pubbliche con progetti assurdi ed inadeguati a questa città. Catania & C. hanno fatto il loro tempo: è ora di dare ai Venariesi un governo degno di tale nome, capace di amministrare con oculatezza, senso civico e con lungimiranza questa splendida città.».