BENVENUTO (LNP): «Aves Toro: Se confermata, la permanenza del 34° Gruppo Squadroni Aviazione sarebbe motivo di orgoglio e vanto. Una battaglia vinta anche grazie alla Lega»

«Se nelle prossime settimane la voce della permanenza sul territorio di Venaria della base militare del 34° Gruppo Squadroni Aviazione “Aves Toro” – commenta il segretario provinciale della Lega Nord e consigliere comunale di Venaria, Alessandro Benvenuto – dovesse essere confermata dall’Esercito e dallo Stato, sarebbe motivo di grande orgoglio e vanto per tutti noi cittadini della Reale.
Per una volta, il Governo Monti avrebbe preso una decisione seguendo la logica e non seguendo le rigide leggi, a nostro avviso fuori luogo, della “Spending Review” e che avrebbero portato il battaglione verso la soppressione.
In queste settimane di apprensione e di battaglie sul territorio, di concerto con il governo della Regione Piemonte (basti pensare alla visita effettuata dal governatore Roberto Cota assieme all’assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto, nelle scorse settimane), la Lega Nord ha dimostrato quanto abbia a cuore la difesa del territorio.
Sarebbe stato scellerato chiudere l’unica base operativa del Nord Ovest. L’Aves è un vero e proprio reparto d’élite nei casi di emergenza – come, ad esempio, durante le ultime alluvioni sia in Piemonte sia nelle altre zone d’Italia – visto che gli elicotteri della “Aves” sono gli unici in grado di poter operare anche nelle ore notturne.
A questo si devono aggiungere anche i disagi alle circa 200 famiglie che, di punto in bianco, avrebbero dovuto abbandonare la Reale dopo anni per una decisione impopolare e non pensata.
L’auspicio è che questa decisione non sia solo rinviata di qualche tempo ma che diventi definitiva quanto prima. La Lega è pronta a difendere l’Aves in ogni sede, anche con il prossimo Ministro della Difesa, sempre che ci sia un Governo».

«Se nelle prossime settimane la voce della permanenza sul territorio di Venaria della base militare del 34° Gruppo Squadroni Aviazione “Aves Toro” – commenta il segretario provinciale della Lega Nord e consigliere comunale di Venaria, Alessandro Benvenuto – dovesse essere confermata dall’Esercito e dallo Stato, sarebbe motivo di grande orgoglio e vanto per tutti noi cittadini della Reale. Per una volta, il Governo Monti avrebbe preso una decisione seguendo la logica e non seguendo le rigide leggi, a nostro avviso fuori luogo, della “Spending Review” e che avrebbero portato il battaglione verso la soppressione. In queste settimane di apprensione e di battaglie sul territorio, di concerto con il governo della Regione Piemonte (basti pensare alla visita effettuata dal governatore Roberto Cota assieme all’assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto, nelle scorse settimane), la Lega Nord ha dimostrato quanto abbia a cuore la difesa del territorio. Sarebbe stato scellerato chiudere l’unica base operativa del Nord Ovest. L’Aves è un vero e proprio reparto d’élite nei casi di emergenza – come, ad esempio, durante le ultime alluvioni sia in Piemonte sia nelle altre zone d’Italia – visto che gli elicotteri della “Aves” sono gli unici in grado di poter operare anche nelle ore notturne. A questo si devono aggiungere anche i disagi alle circa 200 famiglie che, di punto in bianco, avrebbero dovuto abbandonare la Reale dopo anni per una decisione impopolare e non pensata. L’auspicio è che questa decisione non sia solo rinviata di qualche tempo ma che diventi definitiva quanto prima. La Lega è pronta a difendere l’Aves in ogni sede, anche con il prossimo Ministro della Difesa, sempre che ci sia un Governo».