BENVENUTO (LEGA – SALVINI PREMIER): “Non ci dimenticheremo dei piccoli comuni”

Più risorse per i Comuni, ricchezza del territorio e baluardo delle istituzioni. Le politiche di austerity degli ultimi anni hanno gravemente danneggiato i piccoli Comuni, mettendo a repentaglio la loro stessa esistenza. Lo confermano le prime fusioni tra amministrazioni confinanti, in provincia di Torino la prima in assoluto è proprio in Canavese, nel territorio della Valchiusella. Dove i Comuni sono costretti ad unirsi per avere risorse da investire a beneficio dei propri cittadini. Tutto questo è assurdo e frutto di una politica miope che ha tagliato tutto quello che poteva tagliare sbandierando una riduzione degli sprechi che, in realtà, non c’è dal momento che gran parte delle amministrazioni locali hanno sempre avuto bilanci in ordine. Gli unici ad essere penalizzati sono stati i cittadini di quei Comuni che hanno visto ridursi esponenzialmente i servizi, come scuole, assistenza sanitaria, trasporti e infrastrutture. E’ venuto il momento di dire basta ai tagli indiscriminati. I Comuni vanno aiutati, grandi e piccoli, con trasferimenti dello Stato certi e in grado di soddisfare le esigenze delle amministrazioni. Solo in questo modo potranno fornire servizi, assumere personale e rispondere alle esigenze dei territori. Sostengo da sempre l’importanza dei Comuni e lo farò anche in Parlamento.